Società Benefit: un incontro per capire

società-benefitdi E. Brighi, T. Menzani, M. Fasano

L’Italia è il primo paese in Europa che, sull’onda del movimento delle B-Corporation americane, inserisce nella Legge di Stabilità una nuova forma di impresa, denominata “Società Benefit”. Quest’impresa inserisce direttamente nel proprio statuto finalità sociali-sostenibili-responsabili, aprendo, potenzialmente, un dialogo tra Profit e non Profit, tra pubblico e privato.

Questo fenomeno è nuovo, tutto da esplorare, e si applica molto bene in una realtà come Bologna, dove la sensibilità al sociale del tessuto imprenditoriale è elevata.

L’Italia è capofila in Europa e Bologna potrebbe essere la prima città italiana a sperimentarla. Le imprese sono il ‘motore’ di questa città: se questo motore operasse in modo responsabile, creerebbe meccanismi virtuosi e replicabili.

Questo strumento si colloca in una serie di altre esperienze e di pratiche già diffuse ma probabilmente non particolarmente conosciute. Con questa riflessione si vuole stimolare un ragionamento a tutto tondo su tutti gli strumenti esistenti per l’interazione tra profit e non profit, fino ad arrivare alle neonate società benefit.

Quali vantaggi potrebbero esistere per chi converte la propria impresa a Società Benefit? Quali scenari si aprono per il dialogo tra profit e non profit, quali nuovi strumenti per il rapporto tra pubblico e privato?Cosa può fare il Comune per facilitare la nascita di questo tipo di imprese a Bologna?

Di tutto questo parleremo con:

– Prof Stefano Zamagni, Scuola di Economia Management e Statistica

– Prof. Tito Menzani, Professore a contratto di Storia Economica: le imprese cooperative e come declinare lo scopo mutualistico

– Alessandro Gentilini,  Direttore di Banca Etica, Filiale di Bologna: l’esperienza di Banca Etica nel Workers Buyout

– Michele Fasano, regista, produttore cinematografico: l’imprenditore ed il cambio di paradigma nella gestione della complessità 

– Enrico Brighi, volontario CEFA: verso le società benefit in Italia, fondamenti e spunti di riflessione

– Paolo Chesani, direttore CEFA: verso un modello e una best practice per la interazione tra profit e non profit 

Moderatore: Enrico Brighi

Martedì 17 Maggio
dalle 19,30 alle 21,30
Bologna in via  Donato Creti 69/2 E

 

Condividi:Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone

Iscriviti alla newsletter

* campi obbligatori