Anno di nascita:

1975

 

Lavoro:

Libero Professionista.

 

Il passo di un libro che rappresenta me stesso e la mia candidatura:

“…dell’importanza di mediatori, costruttori di ponti, saltatori di muri, esploratori di frontiera”.
(Alexander Langer, Il viaggiatore leggero, 2011)

 

Il progetto a cui vorrei lavorare e la parola chiave a cui fa riferimento:

Pane (e alfabeto).

 

Un luogo della città per te particolarmente significativo.

Museo del MAMbo, Forno del pane di Zanardi.

 

Quali sono le principali risorse/opportunità di questa città?

Le persone, le relazioni.

 

Come vedi la città tra cinque anni?

Vedo una città più accogliente (cambiamento sociale, generazionale, culturale, economico).

 

Perché ti candidi?

Per sostenere l’idea di una città accogliente, per sostenere l’idea di una cultura in grado di accogliere il cambiamento.

Condividi:Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone