Anno di nascita:

1952

 

Lavoro:

Pensionata. Svolgo attività di volontariato in ambito sociale. Dal 2011 ad oggi Consigliere di quartiere al Quartiere Porto, ho coordinato la Commissione “Politiche sociali e politiche dell’accoglienza”.

 

Il passo di un libro che rappresenta me stesso e la mia candidatura:

“Un uomo che non si interessa allo Stato noi non lo consideriamo innocuo, ma inutile”.

(Pericle, Discorso agli Ateniesi, 431 a.C.)

 

Il progetto a cui vorrei lavorare e la parola chiave a cui fa riferimento:

Parola chiave: condivisione.
In quartiere ho lavorato ad un progetto per la realizzazione di attività sportive rivolte ai ragazzi e alle ragazze di origine italiana e straniera, a rischio di esclusione sociale, che ha visto la collaborazione dell’Ente locale, dei Servizi sociali e Socio-educativi e dell’Associazionismo. Vorrei allargare la mia esperienza impegnandomi per le nuove generazioni in particolare sui temi: dell’inclusione dei migranti, della prevenzione del conflitto e della costruzione di una cultura dell’accoglienza in cui si coniughino i valori condivisibili di tutte le culture presenti in città.

 

Un luogo della città per me particolarmente significativo:

La Manifattura delle Arti, perché vi convivono aspetti storici, culturali, ambientali e sociali della vita della città.

 

Quali sono le principali risorse/opportunità di questa città?

L’associazionismo: attivo e presente in tutti i settori e campi, a livello di tutte le età.

 

Come vedo la città tra cinque anni?

Una città con una popolazione sempre più “meticcia” che valorizzi la saggezza, la forza e l’intelligenza che vengono da una mescolanza di caratteri e di saperi.

 

Perché mi candido?

Per contribuire a continuare a perseguire gli obiettivi che, nel 2011, sono stati alla base della costituzione di questa lista civica, obiettivi che parzialmente siamo riusciti a concretizzare in azioni politiche, ma che richiedono ancora molta strada da fare.

Condividi:Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone